Il supporto tecnico consiglia: L’IMPORTANZA DEL GRUPPO DI CONTINUITA’

Oggi affronteremo un argomento sottovalutato che va ad influenzare pesantemente il corretto funzionamento dei sistemi di sicurezza attiva: La mancanza di Rete Elettrica.

sup28a

In caso di mancanza di alimentazione, in base al tipo di sistema, avremo diversi tipi di problemi che ci troveremo ad affrontare.

Inizieremo affrontando l’argomento partendo dagli impianti antintrusione nonostante tutti questi dispositivi oramai siano dotati di batteria tampone interna calcolata in base alla grandezza dell’impianto.

sup28b

Qual è l’incognita da valutare?

I moderni sistemi di allarme grazie all’adattamento alle tecnologie dei giorni nostri danno la possibilità di essere interfacciati tramite web o App.

sup28c

RISCOGROUP, ad esempio, attraverso l’innovativo Cloud ha reso le proprie centrali all’avanguardia, permettendo di essere più versatili e gestibili attraverso un semplice tocco dell’app: IRISCO.

Per far questo si richiede una connessione ADSL, ma ecco che incontriamo la nostra incognita.

In caso di mancanza di RETE ELETTRICA il router, spegnendosi, disconnetterà la centrale dal CLOUD non permettendo quindi di gestire la centrale.

sup28d

Lo stesso vale per gli impianti TVCC, ma non solo per la messa in rete del DVR/NVR, infatti i sistemi di TVCC solitamente non sono dotati di batterie tampone e questo comporta il loro spegnimento in caso di mancanza di RETE ELETTRICA.

Inoltre bisogna considerare che replicando spesso il fenomeno della mancanza di alimentazione su un DVR/NVR andrà a danneggiare l’hard disk al suo interno.

sup28e

Soluzione comune?

La soluzione è comune per tutti e due gli esempi che abbiamo soprascritto: utilizzare un GRUPPO DI CONTINUITA’.

Interponendo questo dispositivo tra la rete elettrica e il router, DVR/NVR e monitor andremo a garantire una continua funzionalità dell’adsl per il vettore cloud e una corretta registrazione del DVR/NVR.

sup28f

Un gruppo di continuità (detto anche UPS, dall’Inglese Uninterruptible Power Supply) è un dispositivo utilizzato per mantenere alimentati elettricamente in corrente alternata apparecchi elettrici evitando di creare un disservizio più o meno grave. È utilissimo soprattutto nei paesi dove si producono frequenti e sistematici black-out che andrebbero a danneggiare i dispositivi.

L’UPS è un apparecchio costituito da almeno tre parti principali:

Un primo convertitore alternata/continua (convertitore AC) che, grazie a un raddrizzatore e a un filtro, converte la tensione alternata della rete elettrica in tensione continua;
Una batteria o più batterie in cui viene immagazzinata l’energia fornita dal primo convertitore;
Un secondo convertitore continua/alternata (convertitore CA o inverter) che prelevando energia dal raddrizzatore o dalle batterie in caso di mancanza di rete elettrica, fornisce corrente al carico collegato.
Preventivare l’UPS nei sistemi di sicurezza, quindi ci aiuta a prevenire guasti e malfunzionamenti causati dalla rete elettrica ed è sempre da tenere in considerazione.

IL SUPPORTO TECNICO DELLA FAI SICUREZZA RESTA A VOSTRA DISPOSIZIONE DALLE 8:30 ALLE 18:00 CHIAMANDO LO 06 5610758.

A cura di PEPI RICCARDO

Questa voce è stata pubblicata in Il supporto tecnico consiglia e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.